Cartello Trasloco

Ogni qualvolta ci si ritrova a dover effettuare un trasloco in un condominio è, sempre, buona regola esporre un avviso che descrivi minuziosamente quello che si dovrà effettuare per il rispetto di tutto il vicinato.

Gli avvisi più importanti quando fai un trasloco sono:

  • Avviso ai condomini
  • Cartello trasloco
  • Lettera scuse trasloco

fac simile avviso ai condomini per lavori: un fac simile è la copia esatta di un documento che attesta la descrizione esatta dei lavori che veranno effettuati per un eventuale trasloco in un condominio; generalmente, la copia originale viene emessa dalla ditta che si occuperà, in primo piano, del trasloco;

Si avvisano i signori condomini:

questo tipo di documento è uno scritto che viene redatto per conoscenza; spesso, vi vengono immesse date di inizio e fine lavori, orari, dettagli anagrafici dell’individuo che effettuerà l’eventuale trasloco e modalità delle operazioni;

Fac simile cartello trasloco:

la copia di un cartello trasloco è un’indicazione incisiva ed esaustiva che attesta “Preghiamo cortesemente tutti i signori condomini, di lasciare libere le aree di passaggio e di parcheggio per consentirci di effettuare in assoluta sicurezza tutte le operazioni di carico e scarico necessarie per il trasloco. ci scusiamo per il disagio.” con eventuale recapito telefonico e dettagli anagrafici;

Lettera di scuse per trasloco:

generalmente, una lettera di scuse per trasloco viene emessa per ogni condomino presente nello stabile e comporta delle scuse relative ad eventuali rumori e modalità di trasloco che potrebbero comportare fastidi ed inconvenienti;

Lasciare libero il passaggio per trasloco:

un cartello che attesta di lasciar libero il passaggio per trasloco, generalmente, viene apposto sul portoncino d’ingresso dello stabile dove avverrà il trasloco; questo cartello serve in particolare come un’avvertenza, nel caso di eventuali danni possibili dovuti al carico e scarico del trasloco e per un eventuale richiesta di aree di passaggio libere per il parcheggio del mezzo aziendale per effettuare le operazioni di sgmbero;

Cartello per trasloco:

un semplice cartello per trasloco viene apposto sul portoncino d’ingresso dello stabile e su quello privato dell’abitazione di chi effettuerà un eventuale trasloco; in primis, questo cartello deve attestare dati anagrafici, recapiti telefonici e orari, date e modalità delle operazioni di sgombero ed eventuali nominativi identificativi dell’azienda di carico e scarico;

Fac simile avviso condominiale:

un fac simile è la copia esatta di un documento che attesta la descrizione esatta dei lavori con dati anagrafici, recapiti telefonici e orari, date e modalità delle operazioni di sgombero ed eventuali nominativi identificativi dell’azienda di carico e scarico; generalmente, questo avviso deve essere affisso all’ingresso dello stabile dove avverrà il trasloco e deve essere facilmente visibile e leggibile da ogni condomino;
avviso condominiale di trasloco: un avviso condominiale per trasloco è un documento dove vengono immesse date di inizio e fine lavori, orari, dettagli anagrafici dell’individuo che effettuerà l’eventuale trasloco e modalità delle operazioni; generalmente viene affisso all’ingresso del condominio dove avverrà il trasloco.
Tutti i documenti sopra riportati fanno parte di quella prassi condominiale del vivere civile; è comunque buona regola avvisare anticipatamente l’amministratore del condominio per evitare l’insorgenza di eventuali problemi legati al trasloco.
Vuoi altri consigli per il trasloco? Clicca qui.