Cosa Fare Dopo il Trasloco

Il trasloco non termina con il trasporto di tutti i pacchi nella nuova casa. Infatti, dopo questa fase, sicuramente la più impegnativa, è necessario curare diversi aspetti che, se trascurati, potrebbero causare numerosi disagi.
Per esempio, se eravate inquilini in affitto, sarà necessario restituire la casa al proprietario così come vi era stata consegnata, pena la perdita della cauzione. Se, infatti, il proprietario riscontrasse dei danni potrebbe rivalersi trattenendo dall’anticipo la somma necessaria a coprirli. Quindi, cercate di lasciare tutto come avevate trovato e pulite eventuali mobili, pavimenti e bagno.

Scattare foto dell’appartamento

Per tutelarvi, scattate delle foto all’appartamento non trascurando nessuna stanza, così che abbiate delle prove dello stato in cui lo lasciate e riconsegnate al proprietario. Inviate le foto a quest’ultimo accompagnandole a una lettera con descrizione dell’abitazione e chiedete che tutto il materiale venga visto e firmato. Ricordatevi di inviare una copia delle foto anche a voi stessi, al nuovo indirizzo di casa, ma abbiate cura di non aprire la busta per preservarne la validità. La busta dovrà essere aperta solo in caso di controversie con il proprietario.

Il nuovo appartamento

Per quanto riguarda il nuovo appartamento, inutile dirvi che dovrete procedere a un’accurata pulizia prima di aprire tutti i pacchi e provvedere al montaggio dei mobili. Se la nuova casa è in affitto e riscontraste problemi o danni di qualunque tipo, segnalate subito tutto ai proprietari così da non rischiare di incorrere in equivoci o disguidi. Naturalmente, prima di entrare ad abitare nel nuovo appartamento, contattate gestori di luce, gas e telefono così da non rischiare di restare al buio o senza servizi, una volta entrati.
L’importante è programmare per tempo tutti questi aspetti onde evitare spiacevoli inconvenienti.
Vuoi altri consigli per il trasloco?