Trasferimento all’estero e trasloco

Trasloco Estero

Mollo tutto e cambio vita, ma conviene fare il trasloco all’estero oppure comprare di nuovo i mobili?

Questo è il dubbio che molte persone devono affrontare quando decidono di trasferirsi in un altro paese. Chi infatti vuole traslocare ad esempio, all’estero oppure una città molto lontana, nell’estremo Nord o nell’estremo Sud Italia, a migliaia di chilometri dalla vostra casa attuale, deve fare i conti con una sorta di analisi sui costi – opportunità di un trasloco.

Purtroppo arriva il momento in cui per motivi di lavoro o anche per motivi di studio, talvolta semplicemente per cambiare vita, ci si trasferisce in una città diversa da quella in cui siamo cresciuti e abbiamo fondato le nostre radici. Per adattarsi a questo cambiamento bisognerà sempre fare delle valutazioni e poi successivamente, prendere le decisioni adeguate.

In questo senso, serviranno sempre delle doti organizzative molto spiccate e anche un forte senso di adattamento. Spostare i vostri preziosi carichi contenti tutti i vostri mobili, le vostre cose da una parte all’altra, potrebbe costare molto di più di comprare tutto daccapo. Ecco perché, alcuni decidono di fare prima un preventivo molto dettagliato e poi successivamente decidere su come muoversi in questo senso.

Analizzare i costi del trasloco

Il primo passo da fare quando si decide di fare un trasloco in un altro paese è quello di farsi fare un preventivo almeno con 6 mesi di anticipo per capire quanto potrebbe costare spostare tutti i vostri mobili e le vostre cose in un paese di un’altra nazione e molto lontano dalla nostra città.

Organizzando tutto per bene, e chiedendo nel dettaglio tutte le spese i costi e anche eventuali extra alle società specializzate del settore, riuscirete ad avere un preventivo molto dettagliato che richiede anche quale sarà il costo effettivo di questa operazione.

Organizzare però dei traslochi di casa oppure di ufficio, anche se parliamo di strutture di piccole dimensioni, in un posto molto lontano, potrebbe comportare un impiego di tempo, di denaro e di forza davvero imponenti.

Ecco perché bisognerà rivolgersi a degli interlocutori giusti ed avere le risposte prima di qualunque altra decisione. Tra le alternative da prendere in considerazione, c’è quella di noleggiare un container e quindi di trasportare magari con l’aereo o con la nave tutto quello che vi serve.

Questa opzione vale per i traslochi intercontinentali. Un’altra occasione invece è quella di traslocare, via terra sempre con un costo contenuto ma facendovi fare uno sconto a seconda delle esigenze.

Per quanto concerne il trasporto con container, allora si parla di una soluzione che potrebbe costare dai 2500 e fino ai 10 mila euro circa. Invece per quanto concerne un trasporto fatto con dei mezzi classici, allora si potrebbe risparmiare ma comunque oscillare una cifra che va dai 1000 fino agli 8 mila euro circa.

In questo caso converrà effettuare un trasloco soltanto se avrete effettivamente una tariffa vantaggiosa, altrimenti a questo punto tanto vale la pena ricominciare da zero e comprare di nuovo tutto.

Per fortuna esistono delle società che, anche in base ai tempi e alle distanze o costi di spedizione, riescono effettuare dei regimi forfettari di spesa che vi garantiranno di effettuare dei traslochi e a dei prezzi convenienti.

Effettuare un trasloco all’estero

Se invece state effettuando un trasloco in Europa e di conseguenza nella meta raggiungibile anche attraverso un camion, allora dovete rivolgervi un’azienda del settore: in questo caso sicuramente conviene optare per trasloco piuttosto che per l’acquisto ex-novo delle vostre cose o dei vostri oggetti.

Se pensate che rifare l’arredamento di una casa può arrivare anche a costare fino a 20 mila euro, allora sicuramente i conti non tornerebbero.

Ecco perché se decidete di trasferirvi in Europa non vi resterà altro che farvi fare un preventivo da una società specializzata nel trasporto verso l’estero e poi successivamente dovrete andare a organizzare tutto in maniera ideale sia da punto di vista burocratico ma anche proprio fattivo, per procedere.

È chiaro che poiché in un camion non entrerà necessariamente tutto ciò che ti serve, sarà importante tentare di portare con voi soltanto le cose necessarie. È chiaro che i tempi per effettuare un trasloco all’estero possono essere molto più lunghi di quelli invece che avvengono all’interno del territorio nazionale.

Ci sono delle società che riusciranno a garantirvi dei prezzi davvero molto ridotti ma fate attenzione che all’interno sia compreso tutto quello che vi serve, compresa anche un’assicurazione in caso di furto o di smarrimento o anche di danneggiamenti. Diversamente, è bene diffidare!

Per traslocare all’estero inoltre è importante sempre affidarsi ad un esperto che sia un trasportatore certificato e soprattutto, che abbia un’azienda affidabile da anni presente in questo settore.

Non lasciatevi guidare dall’improvvisazione perché altrimenti potreste rischiare davvero grosso. Soltanto di sì sarete in grado di trovare l’offerta vantaggiosa per voi a queste condizioni, allora potete pensare di portare con voi le vostre cose, altrimenti è meglio iniziare tutto da zero e prepararsi a spendere una bella cifra!